Mosajco

Pizza Oven Academy

the maximum... indispensable!

La classificazione della legna

La legna è formata essenzialmente da cellulosa e lignite. Contiene anche altre sostanze come resine di cui abeti e pini sono ricchi e molta acqua. Occorre accertarsi che le caratteristiche della legna soddisfino alcuni requisiti importanti da non trascurare, il più importante dei quali è senz'altro la corretta stagionatura o essicazione, in altre parole la legna deve possedere il giusto grado di umidità intorno al 10-15%, per cui assume importanza anche il periodo dell'anno in cui viene tagliata che dovrebbe coincidere con il periodo invernale.

La corretta stagionatura permette di disporre di un combustibile dall'ottima resa e poco inquinante. La conservazione deve avvenire in luoghi riparati e ben aerati, già tagliata opporunamente in pezzi adeguati al focolare che la deve ricevere. Occorre tener presente che anche le dimensioni del taglio hanno la loro importanza a seconda della fase di combustione in cui ci troviamo, del tipo di focolare (stufa, caminetto, caldaia) e della convenienza economica (i pezzi piccoli costano di più di quelli grandi per via del maggior spreco che si genera durante il taglio e del maggior tempo che occorre impiegare). 

La legna si suddivide in legna dolce e legna dura in base al peso in kg di un metro cubo di materiale.

La legna dolce che pesa circa 300 - 350 kg/m3 è quella di abete, pino, pioppo, ontano, castagno, salice, mentre la legna forte che pesa circa 350 - 400 kg/m3 è quella di olmo, quercia, leccio, faggio e frassino.

 

La legna dolce si accende facilmente, si consuma in fretta e sviluppa una fiamma lunga e la si usa nei forni che richiedono un lungo giro di fiamma.


La legna forte invece è più compatta, la combustione è più lenta con fiamme corte, dura di più ed è più adatta al riscaldamento domestico.

La legna da ardere, ai fini del riscaldamento, presenta caratteristiche diverse a seconda della varietà di pianta dalla quale è ricavata. Non tutti i legni sono uguali e le caratteristiche circa il tempo di essicazione ed il potere calorifico variano da pianta a pianta. Il potere calorifico dipende dal tasso di umidità e dalla sua densità.I legnami di qualità ottima sono la quercia, il frassino, il faggio, l'acero, gli alberi da frutto meno il ciliegio. Di qualità discreta sono invece il castagno, la betulla, l'ontano. Di qualità accettabile sono il tiglio il pioppo ed il salice.Da evitare in generale i legni resinosi.

Il potere calorifico dei differenti tipi di legna dipende molto dalla loro umidità e di conseguenza la potenza delle caldaie o delle stufe è direttamente influenzata dal tipo di legna impiegato, in media una legna ben stagionata ha un potere calorifico di 3200 kcal/kg. Ma volendo svolgere un'analisi più approfondita, nelle apposite tabelle(pdf) si possono vedere le variazioni del potere calorifico (kcal/kg) in funzione dell'umidità della legna (espressa in % rispetto al peso della legna)

E' condizione vantaggiosa acquistare legna in base al potere calorifico reale e non in base solo al proprio peso e alla specie legnosa, acquistando legna "verde" ad un basso prezzo vuol dire portare a casa non solo molta acqua ma anche una serie di problemi: cattiva combustione, formazione di fuliggini, bassi rendimenti ed elevati consumi.

Un esempio numerico può essere il seguente:

100 Kg di legna al 50% di umidità, corrispondono a 50 kg di legna "anidro" e 50 kg di acqua

50 kg di faggio anidro = 230000 kcal (potere calorifico)

Per portare ad ebollizione e far evaporare 50 Kg di acqua occorrono 27183 kcal ( circa il 12% delle kcal totali, l'equivalente di circa 7 kg di legna al 10% di umidità ). Al di là del calcolo un fattore a catena molto importante è la presenza di particelle di vapore nei fumi che determinano l'abbassamento della loro temperatura anche di 200°C e che questo comporta l'impossibilità di bruciare il gas di esalazione della legna.

Per ulteriori dettagli si rimanda alla GUIDA ALL'ACQUISTO.

Come brucia la legna - Guida all'acquisto

  


Il Combustibile
Il Tronchetto

Il tronchetto altro non è che legna ridotta in trucioli e, nella mag... continua

Il Pellet

Anche se sul mercato esistono solo pochi prototipi di forni a pellet, quest... continua

Per ricevere periodicamente aggiornamenti, notizie ed offerte, iscriviti alla nostra newsletter!

ISCRIVITI

Justweb srl - Web agency - Piano di Sorrento Dott. Ing. Cuomo Lorenzo - Pizza Oven Academy - Vico Equense Fire Engineering Sede operativa: Via Cirignano 114/b - Vico Equense - Napoli P.IVA 07282961213
E-mail: info@pizzaovenacademy.com

Powered by Mosajco CMS